Come è andata a Menfi al Mandrarossa Vineyard Tour 2018

Il mese di settembre non poteva iniziare in maniera migliore, nei suoi primi due giorni in una Menfi baciata dal sole caldo della Sicilia si è vissuto il Mandrarossa Vineyard Tour 2018. Tra mare e vigna, i molti fortunati partecipanti hanno apprezzato il territorio attraverso vendemmie, escursioni e racconti enogastronomici. Nella spiaggia delle Giache bianche, presso la Pineta Molinari e la Casa Mandrarossa in un clima di festa si sono vicendevolmente esaltati i sapori della cucina contadina locale e i sentori del buon vino della linea Mandrarossa. 

Le signore della Brigata di Cucina Mandrarossa, dietro i banchi con i prodotti dell'Orto, l'Olio, il pane, i formaggi, la pasta, i dolci, hanno deliziato il palato dei partecipanti con piatti semplici e dai profumi unici che solo le materie prime fresche di stagione sanno donare. Nella Pineta Pelella è stato anche possibile cercare di carpire qualche loro segreto e apprendere le abilità tradizionali di questo cibo “ pulito, giusto e sano” (definizione di Slow Food Sicilia) attraverso lo show cooking delle sfince, dolce tipico della zona, e delle busiate pasta realizzata con i grani antichi siciliani in purezza da condire con melanzane fritte e succo di pomodoro fresco. La signora Annella ha cercato di far acquisire ai presenti l’abilità di tirare velocemente la pasta fresca attorno al ferretto, ma ha potuto lodare solo la simpatia e la buona volontà dei principianti. In tutto questo il vino era sempre protagonista con tutte le etichette della linea Mandrarossa. Nelle serate la musica dal vivo rendeva l’atmosfera ancora più gioiosa invitando al ballo.

I cappelli di paglia Mandrarossa erano davvero numerosi, così come le Barilight che decoravano l’ambiente in modo elegante. “Eleganza e cultura” queste le parole chiave usate dal Presidente di Cantine Settesoli Giuseppe Bursi per indicare i nuovi progetti di sviluppo della Linea Mandrarossa. Durante l’incontro con i giornalisti, tenutesi domenica mattina presso la Pineta Pinella, il Presidente Bursi ha esposto i progetti di collaborazione dell’azienda con la città di Palermo tesi alla valorizzazione delle Grotte dell’Addaura i cui graffiti, appartenenti al Paleolitico e al Mesolitico, vengono considerati oggi come caso unico nell’arte rupestre preistorica. Rendere note le ricchezze archeologiche dell’isola e potenziare la linea Mandrarossa, significa realizzare grandi cose nel binomio cultura-vino. Gli obiettivi da raggiungere in tempi brevi sono quelli di far conoscere i vini Mandrarossa ancor di più all’estero ma anche in Sicilia, di fare del  Mandrarossa Vineyard Tour un evento internazionale , di creare una nuova cantina Mandrarossa con eleganti spazi per le degustazioni in un luogo splendido dalla spettacolare vista mare e di presentare al prossimo Vinitaly due nuovi vini Mandrarossa dalle etichette in grado di raccontare i nuovi progetti culturali. Il vino è cultura, il Mandrarossa è espressione di una specifica e ricca realtà culturale ancora da scoprire e poter apprezzare in maniera piena. Questo l’intento, questo l’augurio...Ad Maiora!

wine tasting menfi mandrarossa


Winery Tasting Sicily