Vivilo Wine Fest 2024: un viaggio multisensoriale nel vino siciliano a Donnafugata

18 Cantine Siciliane, Masterclass Guidate e un Viaggio Sensoriale tra Arte, Storia e Vino.

0
126
Vivilo Wine Fest 2024
Vivilo Wine Fest 2024

RAGUSA, 25 giugno 2024 – La seconda edizione del Vivilo Wine Fest si prepara a incantare gli appassionati di vino e cultura al Castello di Donnafugata il 6 e 7 luglio. L’evento, ideato e organizzato da RO.MA. Union Marketing &Trade, promette un’esperienza immersiva tra degustazioni, masterclass, arte, musica e letteratura, con il vino siciliano come protagonista indiscusso.

Vivilo Wine Fest: un invito a vivere il territorio attraverso il vino

Vivilo Wine Fest nasce dal desiderio di valorizzare il territorio ibleo e i suoi produttori, che con passione e rispetto per la natura creano vini capaci di raccontare storie di luoghi e tradizioni. L’invito “vìvilo” (bevilo in dialetto siciliano) sottolinea l’importanza di vivere appieno l’esperienza del vino, scoprendone le sfumature e i legami con la terra d’origine.

 «Il turismo enogastronomico attrae da sempre visitatori da tutto il mondo e Vivilo Wine Fest vuole offrire un’esperienza d’accoglienza unica, legata alla conoscenza in campo vitivinicolo, allo scambio reciproco e pertanto ai valori universali di condivisione tipici della nostra Sicilia.Grazie alla lunga storia di antiche influenze che hanno caratterizzato i nostri vini siciliani e la nostra Terra abbiamo la possibilità di vivere e far rivivere l’esperienza dell’ospitalità con occhi diversi, sicuramente più sensibili ed impegnati nel sociale.  Proprio in quest’ottica si è scelto di allestire nel Castello di Donnafugata una mostra artistica che rivendichi la libertà ed i diritti delle donne tramite un fil rouge che interessi tutti».

 Roberta Sallemi che è anche referente per la città di Vittoria della Rete antiviolenza Zeromolestie Sinalp

Un labirinto di gusto e cultura

Dopo il successo della prima edizione ad Acate, Vivilo Wine Fest si sposta nella suggestiva cornice del Castello di Donnafugata, offrendo un programma ancora più ricco:

  • Degustazioni e masterclass: 18 cantine siciliane presenteranno i loro vini, con la possibilità di partecipare a masterclass guidate da esperti AIS, ANAG, FISAR e ONAV.
  • Arte: la mostra “Legàmi” esplorerà il tema del rispetto delle donne, in un dialogo tra arte e vino che si ispira alla leggenda del castello.
  • Cultura: il focus “Il vino: tra anima e corpo in Dante” offrirà spunti di riflessione letteraria a cura di Simone Terreni.
  • Musica: le performance del Jazzary Wine Vives Quartet e dello Speakeasy Quartet, insieme al momento “Vino è Musica” di Electrosound Mangione, creeranno un’atmosfera unica.

«Il nostro proposito è quello di far conoscere cosa si nasconda dietro un calice, al fine di valorizzare non solo la qualità e le proprietà intrinseche del vino ma anche la cultura di una Sicilia che emoziona e che deve coinvolgere sempre più i giovani. Attraverso la cultura del vino, vogliamo dare il nostro contributo per una rivoluzione gentile secondo il modello di Dacia Maraini, ovvero quello della creazione di spazi di dialogo e di progetti universali che parlano al cuore. E se il vino è cultura, la cultura non è proprio questo?».

Martina Spitale 

Cantine partecipanti e informazioni utili

Al Vivilo Wine Fest saranno presenti le seguenti cantine: Akrille Cutrera Bastianich, Avide, Casa Grazia, Cuore di Marchesa, Fede Beniamino, Feudi del Pisciotto, Feudo Arancio, Gurrieri, Horus, Maenza, Nicosia, Principi di Butera, Santa Tresa, Tenuta Bastonaca, Tenuta Valle delle Ferle, Tenute Lombardo, Terre di Giurfo, Vigna di Pettineo.

L’evento gode del patrocinio del Comune di Ragusa, dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e di altri enti e ordini professionali.

Ideato ed organizzato da RO.MA. Union Marketing &Trade delle imprenditrici Roberta Sallemi e Martina Spitale, da qui l’acronimo, Vivilo Wine Fest punta ad esaltare il territorio con un evento in cui il vino si intreccia alla musica e all’arte in un contesto ricco di storia e natura per un’esperienza multisensoriale.