5.5 C
Sicilia
venerdì, Settembre 30, 2022
spot_img
Home Tag Sicilia

Tag: sicilia

Sicilia del Vino

Dal punto di vista geografico e vitivinicolo, la Sicilia può essere suddivisa in quattro macro aree: est, centro, ovest e, infine, le isole di Pantelleria e Favignana.

L’est è rappresentato dall’Etna, provincia di Catania,con i suoi vigneti autoctoni, arrampicati fino a 1100 metri, di Carricante, utilizzato in purezza per produrre l’Etna Bianco DOC, e di Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio che danno vita al DOC più antico dell’isola: l’Etna Rosso DOC.

Nell’angolo nord-orientale, provincia di Messina, si produce il vino Mamertino DOC bianco, ottenuto dalle uve Ansonica e Grillo, ed il rosso ottenuto dalle uve di Nero d’Avola e dalle pregiate uve Nocera. In particolare, nell’isola di Salina si produce la famosa Malvasia dolce delle Lipari: un vino passito e liquoroso, ottenuto grazie al vitigno aromatico e alle uve di Corinto Nero, ma anche l’apprezzata Malvasia secca.

Nell’angolo sud-est dell’isola, nella provincia di Siracusa, troviamo alcune eccellenze tipiche del territorio come il Moscato (Passito, spumante e liquoroso) e i vitigni di Eloro DOC (Frappato, Pignatello, Nero d’avola e Pachino). Mentre, nella provincia di Ragusa, rinomata per la produzione dei rossi strutturati prodotti dalle uve Nero D’avola e Frappato, viene prodotto il Cerasuolo di Vittoria (unica DOCG Siciliana) e il Rosso di Pachino (ottenuto dalle uve Nero D’avola).

Nel centro dell’isola, nelle provincie di Enna, Caltanissetta e Agrigento, soprattutto nelle zone di Butera, Riesi, Mazzarino e Contessa Entellina, si coltivano vitigni autoctoni – Ansonica, Catarratto, Grecanico, Grillo e Nero d’Avola; unitamente a vitigni italiani e internazionali come Fiano, Chardonnay, Viognier, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah. Mentre nella provincia di Palermo, in particolare nelle zone di Partinico, Camporeale e Monreale, troviamo pregiati vini bianchi (Grillo, Catarratto e Inzolia) e vini rossi (Cabernet, Syrah, Nero d’Avola e Merlot).

Il territorio occidentale, con il suo terroir soffice e calcareo e l’aiuto della brezza marina, è da sempre vocato alla coltivazione delle uve da vino. In questi territori sono nate le prime Cantine Vinicole dell’isola, alcune di loro hanno conservato le antiche Cantine Storiche come preziosi gioielli da visitare. Nella provincia di Trapani, si coltiva più della metà delle uve dell’isola. Interessanti soprattutto alcuni vini prodotti ad Erice, come l’Alcamo Doc. A Marsala troviamo il famoso omonimo vino, dalla lunga e travagliata storia, che oggi viene prodotto, dalle migliori aziende usando solo Grillo.

Infine, la quarta zona siciliana è quella delle isole di Favignana e di Pantelleria dove si producono alcuni dei migliori vini dolci d’Italia, ottenuti da uve appassite; come il pantesco Zibibbo, allevato sui terrazzamenti tipici della splendida isola mediterranea.

Scopri le degustazioni vino in Sicilia con winerytastingsicily.com