Rosso di Contrada Nero d’Avola 2016 Biodinamico della Cantina Marabino

0
228
Rosso di Contrada Nero d'Avola 2016 Cantina Marabino

Nella Sicilia sud orientale, nel cuore della Val di Noto, il Nero d’Avola “Rosso di Contrada” della Cantina Marabino esprime la potenza del sole tipica di questi luoghi.

Luoghi dai mille colori e dai diversi paesaggi, ricchi di gloriosa storia e di meraviglie naturali. Il Val di Noto, con le sue otto città (Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Modica, Scicli, Catania, Caltagirone, Militello in Val di Catania) è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2002.

Con il Rosso di Contrada Nero d’Avola vi portiamo a Noto e a Pachino. Nella sfarzo del barocco siciliano e nel “Paxus Oinos” cioè nella terra abbondante di vino.

Il territorio di Pachino, dove sorge l’azienda agricola Marabino, è da sempre una ricca area di produzione di mosti e di vini, in passato impiegati per il taglio di vini del nord Italia e della Francia. Oggi questa parte di Sicilia è divenuta, grazie alle peculiari caratteristiche pedoclimatiche, centro di una interessante valorizzazione commerciale.

Un territorio ricco, di flora e di fauna, che i due mari vicini rendono prezioso dal punto di vista climatico.

Un luogo in cui avere cura della propria terra significa aver cura dell’uomo, e viceversa. Questo è il fondamentale principio ispiratore dell’azienda Marabino: Ciò che vive ha bisogno di ciò che è vivo!

Un pieno rispetto dei processi vitali della natura in tutte le sue espressioni che si concretizza con l’agricoltura biodinamica.

In bianche terre calcaree, insieme a mandorle, carrubi e olivi crescono le viti di Nero d’Avola e Moscato godendo di un clima secco e ventilato.

I vigneti Buonivini si trovano, in unica contrada, attorno a una morbida collina denominata “cozzo del parroco” ricca di avvallamenti, pendenze ed esposizioni differenti. Essi sono stati attentamente parcellizzati, per composizione del suolo, esposizione e sistema di allevamento, permettendo ad ogni vigna di esprimersi in modo pieno e ben distinguibile.

Una contrada dove ogni vigna ha il suo cru!

Il vino che abbiamo assaggiato è il Rosso di Contrada, espressione mediterranea di questo luogo. 

Il sorso, leggermente salmastro, ti conduce lì dove lo Ionio incontra il Mediterraneo, tra le dorate spiagge e le tracce selvagge di un passato mesolitico, come la Grotta Calafarina e quella Corruggi. Dove ti avvolge l’odore di spezie ed erbe aromatiche e dei celebri pomodorini.

Le uve di questo Nero d’Avola si ottengono nei vigneti: coniglio, lenza lunga, conca e parrino. Ciascun vigneto possiede cromaticità di terreno molto disomogenee, esposizioni e pendenze diverse.

L’uva, mai pigiata ma solo diraspata, viene per ogni singola parcella vinificata con lieviti indigeni; segue una lunga macerazione del mosto con le bucce. Matura in vasche di acciaio per un anno, attendendo per l’imbottigliamento i giorni dei frutti del calendario lunare. Affina poi, per almeno un anno, in bottiglia.

Queste le note di degustazione di Rosso di contrada Nero d’Avola 2016 Biodinamico della Cantina Marabino:

Colore: rosso rubino profondo.

Profumo: le sensazioni olfattive ricordano frutti rossi e frutta a polpa scura. Piacevole sentore di spezie e timide note vegetali.

Gusto: profilo gustativo fine e corposo dai tannini dolci e abbondante freschezza.

Abbinamento ideale: primi piatti a base di carne, maiale arrosto, formaggi semi-stagionati e stagionati, salumi.

Un buon vino a tutto pasto!

Rosso di Contrada Nero d'Avola 2016 Biodinamico della Cantina Marabino
Rosso di Contrada Nero d’Avola 2016 Biodinamico della Cantina Marabino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.