Sofè Nero d’Avola di Vini Vaccaro – Vino Rosso Siciliano.

Un vino rosso siciliano della DOC Salaparuta.

0
352
sofè vini vaccaro vino rosso siciliano

A pochi passi da Salaparuta, nella Valle del Belice, nasce l’Azienda Vaccaro.
Il terremoto del 1968 che distrusse Salaparuta e Poggio Reale è oramai un lontano ricordo cancellato dalle
immense distese di verde, le dolci colline e il cretto di Burri a Gibellina.
Su questo paesaggio intriso di storia è situata l’azienda Vaccaro che si estende per circa 80 ettari tra i 250 e i 500
metri di altitudine.
Sole e altitudine permettono ai vitigni autoctoni – catarratto, grecanico, inzolia, grillo e nero d’avola- e
internazionali – merlot, cabernet sauvignon e sirah – di esprimere al massimo le loro qualità.
L’azienda, fondata nel 1970 da Gaetano Vaccaro, nonostante i grossi quantitativi di produzione fa della qualità uno
dei propri capisaldi. Oggi i figli Catia e Carmelo si occupano dell’azienda affiancando il padre e la madre Caterina,
continunando così la tradizione di famiglia. Dietro ogni bottiglia si cela la Famiglia, fatta di uomini e donne
che coltivano la terra con amore e rispetto.
La raccolta elle uve viene svolta a mano, le fermentazioni vengono condotte in acciaio e le maturazioni dei vini avvengono
all’intenro della loro bottaia creata nel piano interrato della cantina.
Dagli anni 2000 la loro produzione è quasi tutta in biologico e rientra nella DOC SALAPARUTA fondata nel 2006.
Il vino che degustiamo oggi è Sofè, vino rosso siciliano dal greco saggezza, Salaparuta Doc da uve di Nero d’Avola.
Sofè 2018 nasce da un’attenta selezione di uve proveniente dai vigneti a controspalliera a 400 metri di altitudine
su suolo argilloso. Raccolto a maturazione fenolica viene lasciato macerare per 15-18 giorni. Dopo la
svinatura affina in botti di rovere francese.
Il suo colore è rosso granato. Al naso risulta essere un vino molto complesso: sentori di ciliegia matura e mora,
note erbacee di eucalipto e speziate, soprattutto pepe nero.
Tannino morbido in bocca e lungo finale.
Da abbinare a primi piatti a base di carne a secondi di selvaggina e carni rosse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.