Vini Rossi Siciliani per rendere preziosa la tavola delle feste

Nero d'Avola, Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Frappato, Nocera, Perricone e Syrah in una selezione di Vini Rossi

0
1428
Vini Rossi Siciliani per rendere preziosa la tavola delle feste winerytastingsicily
Vini Rossi Siciliani

Winery Tasting Sicily, in onore del Natale 2021 e del Nuovo Anno, presenta 16 Nobili Vini Rossi siciliani degustati durante le visite in cantina di quest’anno.

Vini rossi che profumano di Sicilia e rendono calda l’atmosfera natalizia.

Vini rossi che rinnovano la tradizione e fanno onore ai vitigni autoctoni dell’isola. 

Vini rossi da apprezzare con calma e preferibilmente in compagnia. 

Presentati in coppia “vitigno e vino” non resta che sceglierli e inevitabilmente amarli.

Sua Eccellenza Nero d’Avola

EIMI 2016 di Tenute Lombardo DOC Sicilia

EIMI 2016 di Tenute Lombardo, azienda nissena recentemente premiata al Concorso Mondial des Vins Extrêmes, proprio con questo Nero d’Avola Doc Sicilia, per la produzione del miglior vino rosso italiano. EIMI, dal greco IO SONO, nasce nell’agro di Caltanissetta a 580 mt (s.l.m.) in terreni franco argillosi di natura calcarea, dalla selezione delle uve di Nero d’Avola e da una accurata vinificazione in rosso. Un vino affinato in barrique e dalla forte personalità che si presenta alla vista con un intenso colore violaceo, al naso con note di erbe aromatiche, pepe nero e cioccolato e al sorso con un gusto pieno, vellutato e persistente. Servito alla temperatura di servizio di 18° C., l’elegante vino ben si sposa con le carni rosse e i formaggi stagionati. Per le feste arrosto di maiale alle prugne, lacerto glassato sono possibili abbinamenti da provare.

EIMI di Tenute Lombardo 2016 DOC Sicilia winerytastingsicily
EIMI di Tenute Lombardo 2016 DOC Sicilia

Helios Nero d’Avola 2019 Di Giovanna DOC Sicilia

Helios Nero d’Avola “Di Giovanna” Sicilia DOC, questo blend di Nero d’Avola con Syrah è la migliore espressione del vigneto Paradiso di Contessa Entellina. Helios è un vino elegante, affinato nove mesi in tonneaux di rovere francese, che ben si distingue per il carattere setoso, rotondo e per la trama tannica di grande finezza. Un vino importante che i fratelli Gunther e Klaus Di Giovanna hanno dedicato al padre, Aurelio, pioniere negli anni 80 della rivoluzione viticola del territorio delle Terre Sicane. Alla vista Helios Nero d’Avola si presenta con un intenso colore rosso rubino. Al naso è una meraviglia di frutti rossi e neri, note di terra e sentori di fiori viola che si armonizzano con dolci note di spezie e di cioccolato. In bocca è deciso e piacevole, con tannini vellutati su finale lungo e persistente. Un vino da abbinare allo stracotto di manzo, a salumi e parmigiano. Per le feste anche a petto d’anatra arrosto con contorno di porcini.

Helios Nero d’Avola Di Giovanna 2019 DOC Sicilia winerytastingsicily
Helios 2019 Nero d’Avola Di Giovanna DOC Sicilia

Sua Eminenza Nerello Mascalese.

Vinupetra 2019 I Vigneri Etna Rosso DOC

Vinupetra 2019 dell’azienda I Vigneri, Salvo Foti. Vinupetra in siciliano significa vino prodotto in un terreno pieno di pietre, precisamente quello di Vigna Calderara, situata nel versante nord dell’Etna nella Contrada Feudo di Mezzo in Castiglione di Sicilia. Nerello Mascalese 80%, Nerello Cappuccio 10%, Granache, Francisi 10% danno vita a questo raffinato Rosso DOC. La coltivazione del vigneto, in buona parte centenario, è fatta a mano utilizzando prodotti naturali. Le uve raggiunta la piena maturazione vengono macerate per circa tre settimane e vinificate in rosso in botti di legno. Vinupetra matura poi per un anno in barrique di legno di rovere e affina in bottiglia ancora dieci mesi. Un “vino umano”, prodotto nel rispetto dell’Uomo e dell’Ambiente secondo la filosofia della Maestranza de I Vigneri, vitivinicoltori autoctoni etnei. Dal colore rosso rubino brillante Vinupetra al naso esprime tutta la sua classe con raffinati sentori fruttati e note floreali. Al palato è pieno, dal tannino vellutato e persistente. Da abbinare con tagliatelle al sugo di suino Nero dei Nebrodi, con formaggi erborinati, con grigliata di carne mista e carne in umido. Salvo Foti lo consiglia con “a iaddina china”, la gallina ripiena alla ragusana.

Vinupetra I Vigneri 2018 Etna Rosso DOC
Vinupetra I Vigneri 2018 Etna Rosso DOC

Contrada Monte Gorna Vecchie Viti 2015 Cantine Nicosia Etna Rosso DOC

Grande complessità per questo Riserva Etna Rosso DOC che nasce in quota sui ripidi pendii dell’antico vigneto di Monte Gorna, uno dei conetti vulcanici spenti che circondano il borgo di Trecastagni. Un ottimo Nerello Mascalese in purezza che matura per quattro anni in cantina, affinando in usate barrique di rovere francese per 24 mesi. Un vino rosso, elegante e complesso, dalla spiccata mineralità e con ampio profilo aromatico. Al naso gli aromi di sottobosco, marasca, rosa canina, fiori e frutti secchi evolvono nel bicchiere in eleganti sentori di grafite e pietra focaia. Al palato è strutturato, equilibrato e con lunga persistenza. Risulta perfetto da abbinare a tagliatelle ai funghi, formaggi di medio-lunga stagionatura, salsiccia di suino nero, ragù di carni bianche. Per le feste potremmo accompagnarlo a un buon fagiano arrosto con funghi porcini. 

Contrada Monte Gorna Vecchie Viti 2015 Cantine Nicosia Etna Rosso DOC
Contrada Monte Gorna Vecchie Viti 2015 Cantine Nicosia Etna Rosso DOC

Riserva Contrada Zottorinoto 2016 Cottanera Etna Rosso DOC

Etna Rosso DOC Riserva Contrada Zottorinoto 2016 un Nerello Mascalese in purezza che ben esprime l’identità dell’azienda Cottanera. Le uve sono frutto di forti viti, con più di 70 anni, che affondano le radici nel terreno lavico di Contrada Zottorinoto sul versante Nord del vulcano, nel territorio di Solicchiata, ad un’altitudine di oltre 750 metri. Un vino che dopo 24 mesi di affinamento in botte grande di rovere francese ed altri 24 in bottiglia esprime pienamente la freschezza e la struttura del Nerello Mascalese. Un Etna Rosso intenso e profondo, dai numerosi e meritati riconoscimenti, prodotto con affetto e attenzione, in quantità limitata, dall’azienda Cottanera. Un meraviglioso Etna Rosso DOC che con il suo bel colore rosso rubino, invita al naso il calice per godere di sentori floreali e fruttati che si armonizzano con quelli di tè nero e vaniglia. Al palato è vellutato, con tannini eleganti, sapido nell’allungo e dalla buona persistenza. Da degustare con piatti di cacciagione, pasta con ragù, formaggi stagionati e piatti a base di funghi e tartufo. Per le feste suggeriamo il cappello di prete stracotto a bassa temperatura con patate dolci.

Riserva Contrada Zottorinoto 2016 Cottanera Etna Rosso DOC
Riserva Contrada Zottorinoto 2016 Cottanera Etna Rosso DOC

Illustrissimo Perricone           

Granmassenti 2018 Feudo Disisa DOC Monreale

Feudo DiSisa Granmassenti 2018. Perricone DOC Monreale prodotto dall’Azienda Agricola Disisa, che con i suoi 400 ettari ricade nell’area DOC Alcamo e DOC Monreale, in provincia di Palermo. Il vino Granmassenti, come raccontato nella sua etichetta, prende il nome dall’antica leggenda che narra di un tesoro nascosto nella grotta del feudo di Disisa. In realtà, questo Perricone è già un tesoro in quanto espressione di un ricco terroir e di un vitigno autoctono a bacca nera che vinificato in purezza regala grandi emozioni. Un vino dalla bella tonalità rubino, al naso fine e armonico con note fruttate di lamponi, melograno, china e liquirizia. Il sorso è intenso, corposo e persistente. Da servire a 18 gradi e lasciar decantare circa un’ora, per accompagnare elegantemente formaggi stagionati, minestre di legumi, brasati e arrosti ma anche un bel piatto di pasta al forno tipica delle feste, come gli anelletti al forno alla palermitana.

Granmassenti 2018 Feudo Disisa DOC Monreale
Granmassenti 2018 Feudo Disisa DOC Monreale

Pregiatissimo Nocera

Mastronicola Nocera 2015 Cambria Vini DOC Sicilia    

Mastronicola 2015, Gran Cru delle Colline Furnaresi. Vitigno nobile ma per molto tempo dimenticato che Nino Cambria, ribattezzato il papà del Nocera, ha reimpiantato con lo stesso clone di oltre 2000 anni rendendo oggi possibile a tutti noi la degustazione del pregiato vitigno a bacca rossa tanto amato da Giulio Cesare. Il vitigno Nocera è particolarmente aromatico, riconoscibile per i suoi acini dalle bucce spesse e scure tendenti al blu, e si esprime con potenza ma anche dolcezza. Il vino Mastronicola, con esperta vinificazione e attento affinamento in barrique di rovere francese, esalta il profumo delle uve e si caratterizza per la morbidezza. Con un ricco bouquet di frutta, note speziate, note balsamiche, sottobosco conquista il naso, mentre gli occhi sono affascinati dal suo colore che rimanda al porpora. In bocca l’importante struttura del Nocera si armonizza con sensazioni di rotondità che lo rendono equilibrato e dalla lunga persistenza. Da abbinare a formaggi stagionati e carni rosse, grigliate, ma anche a primi piatti al ragù come la pasta ‘ncasciata alla messinese.

Mastronicola Nocera 2015 Cambria Vini DOC Sicilia                
Mastronicola Nocera 2015 Cambria Vini DOC Sicilia                

Maestro Nocera 2018 Enza La Fauci IGT Terre Siciliane

Il Nocera, vitigno nero autoctono della Sicilia, le cui origini risalgono alle prime colonie greche del VII secolo a.C, è presente soprattutto nella provincia di Messina. Maestro di Tenuta Enza La Fauci è un Nocera in purezza coltivato, a cordone speronato doppio, in un terreno argilloso misto a calcare, in prossimità di Capo Peloro punta estrema nord orientale della Sicilia. In questo paesaggistico luogo soffiano venti di scirocco e tramontana, le precipitazioni invernali sono abbondanti e l’estate assolata. Un unicum che viene valorizzato dalla naturalità dei vini di Enza. Maestro, dal colore rosso rubino, è piena espressione delle caratteristiche del luogo. In esso troviamo quell’essenza che partendo dalla terra ed attraversando la vite si esprime nell’uva. Il bouquet è ricco e conquista il naso con particolari sentori di mentolato, eucalipto, liquirizia. Al palato il vino è sapido, minerale e persistente. Un ottimo Nocera da abbinare a formaggi, carni e in particolar modo a filetti di pesce azzurro al forno, grigliati e anche in crosta.

Maestro Nocera 2018 Enza La Fauci IGT Terre Siciliane

Eccellentissimo Frappato 

Belsito 2020 Frappato Terre di Giurfo DOC Vittoria

Belsito2020 Frappato D.O.C. Vittoria della Tenuta Terre di Giurfo nel confine tra Catania e Ragusa. Puro ed affinato in acciaio, questo vino esalta le caratteristiche del vitigno Frappato sprigionando i tipici profumi dei frutti a bacca rossa, ancor più presenti grazie alla favorevole esposizione dei vigneti della tenuta. Frappato probabilmente significa fruttato, inconfondibile è infatti il bouquet di questo vino che conquista oltre che con i suoi sentori di frutti rossi e neri, anche con quelli di agrume e con leggere note balsamiche. Il Belsito si presenta di colore rosso rubino tenue, in bocca è fresco, equilibrato e di lunga persistenza. La sua natura beverina lo rende un vino versatile che si accompa egregiamente con antipasti, zuppa di pesce, cous cous, sushi, formaggi ragusani, primi piatti equilibrati, lasagne e anche la pizza. Durante le feste, non mancherà certo l’occasione per degustare questo buon Frappato.

Belsito Frappato Terre di Giurfo 2020 DOC Vittoria
Belsito Frappato Terre di Giurfo 2020 DOC Vittoria

Frappato 2018 di Tenuta Valle delle Ferle DOC Vittoria

Frappato DOC Vittoria 2018 di Tenuta Valle delle Ferle, azienda tra Caltagirone e Niscemi all’interno della zona del Cerasuolo di Vittoria. Una bella tenuta, di circa dieci ettari, alla quale i giovani ingegneri Claudia e Andrea hanno dato nuova identità nel rispetto del territorio e delle sue tradizioni. Con regime biologico sono oggi valorizzate antiche vigne “maritate” di Nero d’Avola e Frappato in un terreno di origine alluvionale, prevalentemente sabbioso argilloso di medio impasto, ricco di scheletro, dove la ricca ventilazione e gli sbalzi termici assicurano eleganza alle uve. Eleganza che nel Vittoria Frappato 2018, dal vivace colore rosso rubino, si esprime con profumi di frutti rossi, ciliegia matura e more, aromi di liquirizia e sentori di viola. Un vino fresco, anche persistente e dal buon equilibrio. Un vellutato Frappato che può sposarsi bene con primi piatti a base di verdure, formaggi freschi, pesce azzurro, costolette di agnello ma anche preparazioni strutturate o con il pomodoro. Per la vigilia di Natale potremmo accompagnarlo a sarde a beccafico o tonno scottato in padella.

Frappato 2018 di Tenuta Valle delle Ferle DOC Vittoria
Frappato 2018 di Tenuta Valle delle Ferle DOC Vittoria

Eminentissimo Cerasuolo di Vittoria 

Iri da Iri 2014 Valle dell’Acate Cerasuolo di Vittoria DOCG Classico

Iri da Iri – Cerasuolo di Vittoria D.O.C.G Classico 2014,  è piena espressione di una sola vigna dell’altopiano chiamato “Bidine Soprano”, Acate (RG), a circa 200 mt slm, dal terreno sabbioso e dal caratteristico colore rosso-arancio. Prodotto dalla cantina Valle dell’Acate, il vino si caratterizza per struttura, complessità e interessanti sentori “balsamici”.  Svinato ed affinato in tonneaux da 500 litri per 36 mesi, imbottigliato a novembre 2016 e affinato in vetro per almeno 18 mesi Iri da Iri è l’orgoglio della produttrice Gaetana Jacono. Dal luminoso color rubino questo Cerasuolo esprime la sua unicità con profumi di frutti rossi e neri, aromi di pepe e cannella, note mentolate. Al palato è avvolgente, rotondo, con tannino a trama fitta, finale lungo e persistente. Per gli abbinamenti oltre al solito maialino dei Nebrodi possiamo proporre delle tagliatelle di zucca e pancetta dolce.

Iri da Iri 2014 Valle dell'Acate Cerasuolo di Vittoria DOCG Classico
Iri da Iri 2014 Valle dell’Acate Cerasuolo di Vittoria DOCG Classico

Scopri il Cerasuolo di Vittoria DOCG Classico: Iri da Iri 2014 Valle dell’Acate

Victorya 1607 2019 Casa Grazia Cerasuolo di Vittoria DOCG

Victorya 1607, omaggio dell’azienda Casa Grazia a Vittoria Colonna, estimatrice del vino che, idealmente, rappresenta la forza femminile di questo Cerasuolo di Vittoria 2019. Un vino che coniuga l’eleganza del Frappato e l’intensita del Nero D’Avola. Le terre delle vigne sono quelle sabbiose del Lago Biviere, il vino è un rosso siciliano che rende omaggio a una delle denominazioni più importanti della Sicilia. Un Cerasuolo di Vittoria intenso ed avvolgente dal colore rosso rubino, ricco di sentori di frutta rossa fresca e note floreali di rose e violette. Il sorso di Victorya 1607 è morbido con dolce trama tannica, buon corpo e persistenza. Perfetto da abbinare a timballo, carni rosse, pollo, formaggi di pecora, tonno ricciola, pesci importanti cucinati al forno e anche una buona pizza marinara.

Victorya 1607 2019 Casa Grazia Cerasuolo di Vittoria DOCG
Victorya 1607 2019 Casa Grazia Cerasuolo di Vittoria DOCG

Lusirà Syrah 2018 Baglio del Cristo di Campobello DOC Sicilia

Lusirà 2018 Syrah DOC Sicilia dell’azienda Baglio del Cristo di Campobello. Elegante ed avvolgente questo Syrah intriga per la complessità aromatica dovuta al particolare terroir, gessoso misto a calcareo, ma anche al microclima collinare, alla brezza marina e alle escursioni termiche tipiche di questa zona di Campobello di Licata. Il vino matura per 14 mesi in barrique francesi e completa il periodo di affinamento con almeno 12 mesi in bottiglia prima di esprimere tutto il suo ricco bouquet di more mature, frutta rossa e macchia mediterranea. Al palato è deciso, strutturato e minerale, con aromi speziati in chiusura. Un vino intenso ma anche fresco che accompagna bene una tagliata di manzo ma anche scaloppine ai funghi, formaggi stagionati, selvaggina. Fatelo ossigenare mentre preparate la vostra pietanza preferita e renderà perfetto il vostro menù festivo.

Lusirà Syrah 2018 Baglio del Cristo di Campobello DOC Sicilia
Lusirà Syrah 2018 Baglio del Cristo di Campobello DOC Sicilia

MNRL Syrah 2016 Vigna di Mandranova Alessandro di Camporeale DOC Sicilia

Eccellente vino rosso che nasce da un unico vigneto di quasi un ettaro, dal terreno argilloso, esposto a nord-est ad un’altitudine di circa 360 metri sul livello del mare. In questa collinare vigna della pianura di Mandranova, baciata dal sole solo nelle prime ore della giornata e ben ventilata, le uve di Syrah del MNRL (Monreale) esprimono tutta la loro ricchezza. L’affinamento in legno di rovere francese per 14 mesi e poi quello in bottiglia per almeno 6 mesi, arricchiscono il vino di sentori complessi ed eleganti, gentile speziatura e profumi intensi di ginepro, rabarbaro e liquirizia. Il sorso è vellutato, deciso ma anche fresco e leggermente sapido in chiusura. Un vino elegante come il suo colore rosso rubino che può ben sposarsi con salumi e formaggi stagionati, carni rosse alla brace o in umido, spezzatini, selvaggina da piuma. Per le feste lo consigliamo con il gustoso falsomagro.

MNRL Syrah 2016 Vigna di Mandranova Alessandro di Camporeale DOC Sicilia

Nobilissimus Nerello Cappuccio

Nerello Cappuccio 2019 Benanti Terre Siciliane IGT

Varietà coltivata sull’Etna da secoli, il Nerello Cappuccio solo di recente è stato riscoperto anche con vinificazioni in purezza, come questo Terre Siciliane I.G.T. Rosso di Benanti Viticoltori. Le uve di questo elegante vino crescono nella Vigna in Contrada Cavaliere, versante sud-ovest dell’Etna, all’interno del territorio del Comune di Santa Maria di Licodia, e affondano le loro radici in un terreno sabbioso, vulcanico, ricco di minerali e di scheletro.  Il vino matura solo in acciaio per circa 12 mesi, prima di un ulteriore affinamento in bottiglia per circa 6 mesi, mantenendo così al naso le sue delicate note erbacee e di frutta rossa. Al palato è poco tannico, secco, minerale e dalla buona persistenza. Un vino versatile da abbinare a carni rosse, primi di terra, formaggi stagionati e anche a pietanze elaborate a base di pesce. Filetto alla Wellington con contorno di patate arrosto e verdure grigliate è il piatto natalizio che consigliamo. 

Nerello Cappuccio 2019 Benanti Terre Siciliane IGT
Nerello Cappuccio 2019 Benanti Terre Siciliane IGT

Don Tindaro 2018 Gaglio Vignaioli Mamertino Rosso DOC

Don Tindaro 2018 Mamertino D.O.C prodotto dall’azienda vinicola Gaglio Vignaioli. Questo vino della costa messinese vanta origini antiche che risalgono al tempo dei Mamertini che lo producevano a Milazzo. Descritto da Plinio e amato da Giulio Cesare nei banchetti celebrativi delle sue vittorie, il vino rosso nasce dall’unione di due varietà autoctone siciliane: Nero d’Avola e Nocera. Il Mamertino DOC Don Tindaro è un omaggio al ricordo del vero fondatore di Gaglio Vignaioli. Viene prodotto ad Oliveri su colline baciate dal mare, Scala di Patti, in un terreno calcareo di medio impasto. Dopo otto giorni di macerazione sulle bucce e fermentazione malolattica in acciaio, affina otto mesi in bottiglia. Il vino è intenso, dal colore rosso rubino ed esprime al naso intense note di frutti di bosco e aromi di spezie. Al palato è equilibrato e con tannini bilanciati. Possiamo abbinarlo a piatti elaborati come primi conditi con ragù di carne e secondi di carni rosse, sia lessate che grigliate. Per le feste non potranno mancare i tradizionali involtini alla messinese.

Don Tindaro 2018 Gaglio Vignaioli Mamertino Rosso DOC
Don Tindaro 2018 Gaglio Vignaioli Mamertino Rosso DOC

Con questi calici di eccellente vino rosso siciliano cogliamo l’occasione per formulare gli auguri di BUONE FESTE a tutti Voi. Alla Salute!

Se desideri avere informazioni aggiuntive sui vini rossi siciliani compila il seguente modulo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.