OLIO BAROCCO E VINO un tour nella città di Naro (Agrigento) organizzato da Val Paradiso e Baglio Bonsignore.

Un tour che abbiamo molto apprezzato e che vi consigliamo di vivere dopo il lockdown!

0
1523
Olio Barocco e Vino tour enogastronomico

Nato dalla idea di due aziende agricole del territorio agrigentino Val Paradiso e Baglio Bonsignore, il tour OLIO BAROCCO E VINO consente ai visitatori della magnifica Valle dei Templi di continuare a godere dell’aristotelico senso di “meraviglia” andando alla scoperta di luoghi sconosciuti al turismo di massa che incantano con le loro tradizioni culturali e la genuinità dei loro prodotti. Viene offerta, infatti, la possibilità di visitare gli uliveti, le vigne e i locali di trasformazione dei prodotti, e di conoscere la pittoresca cittadina di Naro che dista da Agrigento solo 25 chilometri.

Winery Tasting Sicily, con la preparata e simpatica guida Karin Nicoletti, ha inizialmente visitato “la Fulgentissima” cioè la cittadina di Naro così denominata da Federico II di Svevia per la sua bellezza e ricchezza. Antico insediamento greco che, in virtù della posizione strategica, fu anche un importante centro di commercio e di scambi culturali in età medievale. Vestigia di questo passato è l’imponente Castello, dimora di Federico III d’Aragona e del re Martino il Giovane. 

L’antica fortezza conduce il visitatore, per una porta a sesto acuto dal magnifico portale in stile chiaramontano, alla sala del principe con annessa cappella privata. Un grande ambiente, illuminato da due bifore tipicamente gotiche, divenuto in tempi più recenti una prigione le cui pareti conservano le incisioni dei reclusi.

La visita al castello si arricchisce della leggenda di Madonna Giselda con la narrazione delle sue apparizioni, nelle notti d’autunno, alla ricerca dell’amato Beltrando. 

Ma a lasciarti a bocca aperta non è il fantasma della nobildonna bensì la vista panoramica di cui si gode dalla terrazza merlata. 

La cittadina di Naro è conosciuta anche come città del barocco, un museo a cielo aperto per i numerosi edifici e tesori. Sono esempio la facciata della chiesa di S. Francesco e la Chiesa Madre, ricche di decori e stucchi, e custodi di opere preziose come una statua della Vergine, opera del Gagini. 

Un itinerario davvero interessante quello che la Fulgentissima offre con monumenti architettonici e curiosità culturali; una conoscenza che resterebbe tuttavia incompleta senza la scoperta delle ricchezze naturalistiche tipiche del territorio.

Iniziamo, quindi, il nostro coinvolgente cammino tra uliveti e vigne nel territorio di Naro!

Visitiamo l’azienda Val Paradiso che con i suoi cento ettari di ulivi e mandorli, paesaggio di incredibile bellezza, rappresenta al meglio questa importante realtà produttiva dell’entroterra siciliano. La passeggiata nell’oasi verde dell’uliveto, binomio perfetto di natura e di relax, viene poi completata al frantoio, dove apprendere le fasi della produzione degli oli extravergini di oliva di Sicilia. Oli pregiati che degustiamo presso l’Accademia Val Paradiso, apprezzando la tradizione culinaria anche con momenti esperienziali di show cooking. L’Accademia è un luogo elegante e moderno, una fucina di idee e nuovi progetti, concretizzazione della filosofia aziendale che unisce tradizione e innovazione. Un ambiente dove narrare e immaginare una Sicilia diversa. 

E dopo l’olio, nel nostro tour agrigentino, non può mancare la vigna. Visitiamo la tenuta Bonsignore Baglio e Vigne, il sogno realizzato di Debora e Luigi. Un vigneto, in contrada Giddio, a Naro, di 13 ettari di cui 7 vitati e impiantati a Nero d’Avola e Syrah, quasi quattro impiantati a Grillo e la restante parte a Chardonnay. La presenza di un lago e di un baglio, ben ristrutturato, di epoca settecentesca rendono l’atmosfera fiabesca. Mentre un imponente cubbùro, capanno a thòlos, utilizzato sin dall’epoca neolitica per il ricovero dei pastori, ci lega al passato. Un elegante relais dove è possibile respirare il rispetto dell’ambiente, del tempo e dell’uomo.   

In azienda, accompagnati da una selezione di prodotti tipici locali: formaggi, olive, pomodori secchi, affettati…degustiamo i vini Bonsignore: Un Grillo in purezza, chiamato “OI” che in dialetto siciliano significa Oggi come omaggio dell’azienda alla quotidianità e come invito al carpe diem anche godendo della gradevolezza del vino; e un Nero d’Avola “IO” che afferma la sua personalità di Principe dei vitigni insieme alla valorizzazione di tutto il territorio facente parte della Strada del Vino e dei Sapori della Valle dei Templi.

Ma è con il Cubburo, il vino cru dell’azienda, che brindiamo a questa esperienza fatta di gusto e di tradizione e alla forza di una comunità che esprime crescente progettualità e impegno. Brindiamo alla Sicilia!

Se vi abbiamo incuriosito e desiderate vivere l’esperienza del tour potrete prenotare presto su winerytastingsicily.com.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.